Mercoledì 29 marzo - Ultimo aggiornamento 15:56
Sei in: Home > Cronaca
CRONACA - ANCONA
data articolo23 gennaio 2017

Come si dice: "l'Ancona bene" cade nel sacco con riciclaggio di denaro

Come si dice:
Come si dice: l'Ancona bene cade nel sacco con riciclaggio di denaro

ANCONA -Sono finite in manette sei persone di alto rango sociale ad Ancona, per aver riciclato denaro sporco. E averlo rivenduto a degli affaristi importanti. Il gioco funzionava così: riciclavano dalla banca il denaro “che cadeva”, e lo fornivano alle imprese. Il denaro “che cade” è quello che non viene usato in giornata e viene riposto in deposito “ a caduta”, senza essere riposto, e viene riordinato soltanto due settimane dopo. Quello che cade, è di proprietà della Banca, quello che viene riposto è di proprietà del conduttore, cioè del proprietario della Banca che possiede il conto corrente. Conto corrente che veniva riciclato in maniera sporca: cioè, il denaro che casca è della Banca, e non del finanziere, non dell’antimafia e non del contribuente. In manette sono finiti A.D. di 54 anni, D. F. di 24 anni, A. C. di 69 anni, T. B. di 49 anni e D. A. di 79 anni e V. F. di 49 anni.

commenta

CERCA NEL QUOTIDIANO
  
Notariato
ancona.ogginotizie.it